Events & Exhibitions in Urbino and Montefeltro

Giovani artisti emergenti nello Spazio K

Nella Grande Cucina dei Sotterranei del Palazzo Ducale, che dal 2017 ha assunto il nome di Spazio K, continuano le mostre dedicate ai giovani artisti emergenti. Un’occasione per farsi conoscere sia nel panorama artistico contemporaneo, sia al grande pubblico. Ogni anno verrà scelto un tema e un curatore che a sua volta selezionerà 6 o 7 artisti che esporranno le proprie opere. Quest’anno il curatore scelto è il professore Umberto Palestini, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Urbino. (Periodo da definire)

CONTINUED

Giovani artisti emergenti nello Spazio K

Nella Grande Cucina dei Sotterranei del Palazzo Ducale, che dal 2017 ha assunto il nome di Spazio K, continuano le mostre dedicate ai giovani artisti emergenti. Un’occasione per farsi conoscere sia nel panorama artistico contemporaneo, sia al grande pubblico. Ogni anno verrà scelto un tema e un curatore che a sua volta selezionerà 6 o 7 artisti che esporranno le proprie opere. Quest’anno il curatore scelto è il professore Umberto Palestini, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Urbino. (Periodo da definire)


Rossini 150

Nell’anno delle celebrazioni per i 150 anni trascorsi dalla morte di Gioachino Rossini (Pesaro 29 febbraio 1792 – Parigi 13 novembre 1868), dichiarato per legge “anno rossiniano”, l’esposizione è stata ideata dal Comitato Promotore delle Celebrazioni Rossiniane, è promossa da Comune di Pesaro, Comune di Urbino, Comune di Fano, in collaborazione con la Regione Marche, e organizzata da Sistema Museo. La mostra “Rossini 150” a Urbino, Sale del Castellare di Palazzo Ducale, dal titolo “Gesamtkunstwerk: Pelagio Palagi e Gioachino Rossini”, è curata da Vittorio Sgarbi che ha scelto di presentare una figura emblematica dell’Ottocento italiano, Pelagio Palagi (Bologna, 1775 – Torino, 1860). Circa 50 opere (in gran parte inedite), tra disegni, dipinti di storia e ritratti, consentono di apprezzare la straordinaria ricchezza creativa dell’artista bolognese, grande interprete dell’arte del suo tempo, tra neoclassicismo e romanticismo. Opere provenienti dalla Collezioni d’Arte e di Storia della Fondazione Carisbo, dalla Fondazione Cavallini Sgarbi, oltre che da gallerie e raccolte private.

CONTINUED

Rossini 150

Nell’anno delle celebrazioni per i 150 anni trascorsi dalla morte di Gioachino Rossini (Pesaro 29 febbraio 1792 – Parigi 13 novembre 1868), dichiarato per legge “anno rossiniano”, l’esposizione è stata ideata dal Comitato Promotore delle Celebrazioni Rossiniane, è promossa da Comune di Pesaro, Comune di Urbino, Comune di Fano, in collaborazione con la Regione Marche, e organizzata da Sistema Museo. La mostra “Rossini 150” a Urbino, Sale del Castellare di Palazzo Ducale, dal titolo “Gesamtkunstwerk: Pelagio Palagi e Gioachino Rossini”, è curata da Vittorio Sgarbi che ha scelto di presentare una figura emblematica dell’Ottocento italiano, Pelagio Palagi (Bologna, 1775 – Torino, 1860). Circa 50 opere (in gran parte inedite), tra disegni, dipinti di storia e ritratti, consentono di apprezzare la straordinaria ricchezza creativa dell’artista bolognese, grande interprete dell’arte del suo tempo, tra neoclassicismo e romanticismo. Opere provenienti dalla Collezioni d’Arte e di Storia della Fondazione Carisbo, dalla Fondazione Cavallini Sgarbi, oltre che da gallerie e raccolte private.


Il Montefeltro e l’Oriente

L’esposizione ha l’intento di esporre opere che testimoniano il raffronto tra l’arte che si è sviluppata a nord della provincia di Pesaro-Urbino alla corte di Federico da Montefeltro, e l’arte mediorientale. La mostra, fortemente auspicata dalla studiosa Giovanna Rotondi, sarà curata dal prof. Bruschetti, della nota fondazione che porta il suo nome. Si esporranno arazzi, tappeti e altri oggetti simili a quelli che le fonti testimoniano essere stati presenti nelle sale del Palazzo Ducale al tempo della corte urbinate. Si aprirà in concomitanza della mostra che si terrà a Firenze, agli Uffizi, sempre dedicata al Medio Oriente.

CONTINUED

Il Montefeltro e l’Oriente

L’esposizione ha l’intento di esporre opere che testimoniano il raffronto tra l’arte che si è sviluppata a nord della provincia di Pesaro-Urbino alla corte di Federico da Montefeltro, e l’arte mediorientale. La mostra, fortemente auspicata dalla studiosa Giovanna Rotondi, sarà curata dal prof. Bruschetti, della nota fondazione che porta il suo nome. Si esporranno arazzi, tappeti e altri oggetti simili a quelli che le fonti testimoniano essere stati presenti nelle sale del Palazzo Ducale al tempo della corte urbinate. Si aprirà in concomitanza della mostra che si terrà a Firenze, agli Uffizi, sempre dedicata al Medio Oriente.


Giovanni Santi e la corte di Urbino

L’esposizione traccerà uno spaccato dell’attività pittorica del padre di Raffaello, legata alla committenza ducale e della città. Nell’ambito della mostra verrà ricostruito il famoso tempietto delle Muse che la critica assegna al Santi e che era parte integrante del Palazzo Ducale di Federico da Montefeltro, un unicum insieme alla Cappella del Perdono e allo Studiolo. Curatori dell’evento saranno gli studiosi Alessandro Marchi e Rosaria Valazzi. (Autunno 2018 - Periodo da definire)

CONTINUED

Giovanni Santi e la corte di Urbino

L’esposizione traccerà uno spaccato dell’attività pittorica del padre di Raffaello, legata alla committenza ducale e della città. Nell’ambito della mostra verrà ricostruito il famoso tempietto delle Muse che la critica assegna al Santi e che era parte integrante del Palazzo Ducale di Federico da Montefeltro, un unicum insieme alla Cappella del Perdono e allo Studiolo. Curatori dell’evento saranno gli studiosi Alessandro Marchi e Rosaria Valazzi. (Autunno 2018 - Periodo da definire)


Festa del giornalismo Culturale

Le parole della cultura. Un vocabolario che si rinnova

Quest’anno verrano uniti i due dei filoni forti e originari del Festival – la fotografia di ciò che accade all’informazione culturale e l’analisi della comunicazione culturale – attraverso l’esame e il racconto della loro forma, della loro architettura, della loro struttura. Che significa lingua, linguaggio, parole. Le parole della cultura, i linguaggi che l’informazione e la comunicazione culturale usano, le tecniche per raggiungere il pubblico, il modo in cui si comunica il patrimonio culturale. Come erano, come sono, cosa stanno diventando, come migliorarle, quando e perché sono efficaci, perché stanno cambiando.

CONTINUED

Festa del giornalismo Culturale

Le parole della cultura. Un vocabolario che si rinnova

Quest’anno verrano uniti i due dei filoni forti e originari del Festival – la fotografia di ciò che accade all’informazione culturale e l’analisi della comunicazione culturale – attraverso l’esame e il racconto della loro forma, della loro architettura, della loro struttura. Che significa lingua, linguaggio, parole. Le parole della cultura, i linguaggi che l’informazione e la comunicazione culturale usano, le tecniche per raggiungere il pubblico, il modo in cui si comunica il patrimonio culturale. Come erano, come sono, cosa stanno diventando, come migliorarle, quando e perché sono efficaci, perché stanno cambiando.


53ª Fiera Nazionale del Tartufo

Il 28 ottobre e 1-2-3-4-10-11 novembre la secolare tradizione di ricerca, produzione e vendita del tartufo fa sì che il mercato di Acqualagna sia il luogo di incontro privilegiato per la promozione e la commercializzazione sia a livello nazionale sia internazionale. Gli appassionati di cultura enogastronomica possono assaggiare e acquistare ciò che di meglio offre la cucina tradizionale italiana: le produzioni legate al tartufo tipiche del territorio, i molteplici prodotti ed esempi prelibati di produzione gastronomica delle altre regioni italiane. 

CONTINUED

53ª Fiera Nazionale del Tartufo

Il 28 ottobre e 1-2-3-4-10-11 novembre la secolare tradizione di ricerca, produzione e vendita del tartufo fa sì che il mercato di Acqualagna sia il luogo di incontro privilegiato per la promozione e la commercializzazione sia a livello nazionale sia internazionale. Gli appassionati di cultura enogastronomica possono assaggiare e acquistare ciò che di meglio offre la cucina tradizionale italiana: le produzioni legate al tartufo tipiche del territorio, i molteplici prodotti ed esempi prelibati di produzione gastronomica delle altre regioni italiane. 


Giornata Nazionale del Trekking Urbano

31 OTT / OCT 31
Giornata Nazionale del Trekking
Urbano
National City Trekking Day
Centro Storico

CONTINUED

Giornata Nazionale del Trekking Urbano

31 OTT / OCT 31
Giornata Nazionale del Trekking
Urbano
National City Trekking Day
Centro Storico


Festival del Cioccolato

Un dolce appuntamento per tutti gli appassionati del “cibo degli dei”, organizzato dall' Associazione Culturale Arti Libere con il patrocinio del Comune di Urbino. La festa del cioccolato artigianale sarà un’ occasione ghiotta per farsi tentare dalle raffinate creazioni al cioccolato frutto dell’estro dei maestri cioccolatieri ChocoArt Feste del Cioccolato.

CONTINUED

Festival del Cioccolato

Un dolce appuntamento per tutti gli appassionati del “cibo degli dei”, organizzato dall' Associazione Culturale Arti Libere con il patrocinio del Comune di Urbino. La festa del cioccolato artigianale sarà un’ occasione ghiotta per farsi tentare dalle raffinate creazioni al cioccolato frutto dell’estro dei maestri cioccolatieri ChocoArt Feste del Cioccolato.